About Us


La nostra mission: recuperare dal passato per proteggere il futuro.

BENNU recupera capi sartoriali vintage o provenienti da stock invenduti con l'impegno di ridurre l'inquinamento provocato dalla produzione di nuovi capi.

Ogni capo è reso un pezzo unico numerato, reinterpretato utilizzando passamanerie, frange, scampoli di tessuto e altre applicazioni. Le cuciture a vista rappresentano l'inizio di una nuova vita. 

La nostra visione responsabile

Combattendo la stagionalità e i ritmi frenetici del fast fashion, BENNU adotta un approccio slow, con collezioni esclusive caratterizzate da un numero limitato di capi.

BENNU si impegna a recuperare gli scarti di produzione per riutilizzarli nel processo che porta alla reinterpretazione e alla successiva lavorazione dei capi. Il controllo e la selezione della filiera di produzione garantisce il rispetto dell’ambiente e dei lavoratori coinvolti.

Manifesto per l'identità e l'espressione di genere

Ciò che BENNU vuole esprimere si può racchiudere in un passaggio di Foucault, dove il genere viene indicato come una variabile fluida che cambia e si modifica in contesti ed epoche diverse

Vogliamo essere i protagonisti di un universo non-binario contemporaneo, un universo consapevole in cui chiunque indossa i nostri capi si possa sentire parte integrante del processo di cambiamento che sta caratterizzando il nostro oggi.

Il brand è svincolato quindi dal concetto di genere, così come è stato liberato dal concetto di taglia: questo permette a chiunque di potersi riconoscere in un prodotto senza dover prima ricorrere a filtri o altre categorizzazioni pre-impostate.

Ogni capo ha una vestibilità che spazia dalla taglia XS alla taglia XL. 

Il nome

BENNU deve il suo nome al bennu, uccello della mitologia egizia consacrato al dio Ra, simbolo di rinascita, identificato poi nella cultura classica con la fenice che rinasce dalle proprie ceneri, concetto fondante del brand.